Digital Trust Solutions

Euronovate, lo specialista in digital trust solutions

Articolo di Office Automation

Creazione e gestione di identità digitali, firma elettronica e certificati digitali al centro dell’offerta del gruppo internazionale. 

“Da tempo la firma digitale è un tassello di primaria importanza nella digitalizzazione dei processi aziendali, ma da sola non basta: deve essere integrata in maniera trasparente con la gestione delle identità, il controllo degli accessi e la compliance con normative nazionali e internazionali complesse e in continua evoluzione, ed è proprio questa consapevolezza ad avere guidato il nostro percorso di crescita e sviluppo”. A parlare così è Fabio Di Pietro, CEO di Euronovate Group, realtà nata una decina di anni fa con l’obiettivo di fornire al mondo finance soluzioni hardware e software per la firma grafometrica, che negli anni ha ampliato in maniera consistente il proprio raggio d’azione a livello sia tecnico che commerciale. Oggi la società offre un ampio ventaglio di soluzioni proprietarie end-to-end hardware e software, interoperabili con numerose piattaforme di terze parti, che possono essere implementate in maniera sia integrata che disaccoppiata. “Siamo in grado di rispondere a qualunque tipo di esigenza in termini di e-signature, identità degli accessi e certificati digitali, dalle più semplici alle più complesse, sempre in maniera efficace, flessibile e tempestiva”, assicura Di Pietro. 

Una pietra miliare nella storia di Euronovate è rappresentata dall’acquisizione, nel 2019, di Vintegris, Certification Authority spagnola attiva nel mercato per la sicurezza delle informazioni e fornitore qualificato di servizi per l’identificazione elettronica e di digital trust secondo il regolamento eIDAS che, ricordiamolo, fornisce una base normativa comune a livello europeo per interazioni elettroniche sicure fra cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni. “Grazie all’integrazione delle nostre soluzioni con la tecnologia sviluppata da Vintegris”, evidenzia Di Pietro, “le aziende possono utilizzare firme digitali legalmente valide ed eIDAS compliant, emettere e gestire identità digitali qualificate e disporre di uno strumento completo di autenticazione, compatibile con i sistemi nazionali europei ed extra-europei, a cominciare dallo SPID”.

Una crescita costante

Controllata dalla multinazionale americana Topaz Systems, leader per il mercato statunitense nella fornitura di soluzioni hardware e software per l’e-signature, Euronovate ha continuato a registrare tassi di crescita importanti anche durante gli anni difficili della pandemia. Se all’inizio firma digitale e l’identità degli accessi poteva considerarsi un mercato di nicchia, circoscritto di fatto al mondo finance, oggi è infatti un tema di grande attualità che interessa praticamente tutti i segmenti di mercato, dal retail alla logistica, dalle telco alla pubblica amministrazione sino al settore sanitario. Sono proprio questi gli ambiti a cui guarda oggi Euronovate e in cui vanta numerose referenze. A livello finance, dove ha una presenza consolidata, la società collabora infatti con 8 tra le prime 10 banche italiane e 3 delle 6 principali banche spagnole e con Intrum, una delle principali realtà al mondo attive nel settore dei crediti deteriorati (NPL, non-performing loan), mentre per quanto riguarda le Telco è stata scelta da Zain, uno dei principali carrierdel medio oriente. Vale anche la pena ricordare il contributo fornito da Euronovate alla digitalizzazione dei processi presso alcuni centri vaccinali e ASL, in particolare per quanto riguarda la firma del consenso alla privacy e delle schede di anamnesi, a testimonianza del suo impegno in ambito sanitario. 

Uno sguardo al futuro

Con sede centrale in Svizzera, in Italia (Padova), e in Spagna (Barcellona e Madrid) Euronovate Group guarda al futuro con ottimismo. “Negli ultimi tre anni abbiamo più che raddoppiato il numero delle risorse interne di cui oltre la metà delle quali vanta un background tecnico”, sottolinea Di Pietro. “Per il prossimo futuro intendiamo proseguire su questa strada, per cui abbiamo disegnato una roadmap ambiziosa che siamo sicuri di poter rispettare”.

A livello tecnico la società sta arricchendo ulteriormente la propria già ampia offerta, con i prodotti wSign ed enID. A livello commerciale l’obiettivo è accelerare il processo di internazionalizzazione in atto, sia attraverso una presenza diretta in nuove geografie sia tramite un ampliamento del proprio ecosistema di business partner. “Guardiamo con grande interesse ai mercati in forte crescita dei Paesi del Nord Africa, degli Emirati Arabi, dei Balcani e del Sud America, dove abbiamo già conseguito successi significativi, e con un occhio al mercato statunitense nel medio periodo”, conclude Di Pietro.

related blog posts